+39 06 42011898 info@liberiviaggiatori.it
+39 06 42011898 info@liberiviaggiatori.it

Andalusia – Viaggia nella terra del flamenco

0
Il prezzo
Da€1,380
Il prezzo
Da€1,380
Nome e cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
Accetto i Termini e condizioni e acconsento al trattamento dei miei dati personali in base a quanto riportato nella Privacy e Cookie Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Mi piace questo tour

Per aggiungere un articolo alla lista dei desideri è necessario avere un account

15


Perché affidarsi a noi?

  • Siamo nel settore da più di quaranta anni
  • Collaboriamo con i migliori corrispondenti  di tutto il mondo
  • Ti offriamo le migliori tariffe di gruppo
  • Ti garantiamo la presenza di esperti e guide professioniste durante il tuo viaggio


Hai una domanda?

Non esitate a chiamarci. Siamo un team di esperti e siamo felici di parlare con te.

+39 06 42011898

info@liberiviaggiatori.it

PASSATO
Periodo: 25 Aprile - 1 Maggio 2019
Il Viaggio

Il viaggio ci porta alla scoperta della regione più varia e passionale di questo paese. Vivi il fascino dell’influenza araba attraverso le principali città dell’Andalusia. Visita l’immensa Cattedrale di Siviglia e l’imponente Alcazar. Non perderti Madinat al Zahra, la “città dei fiori”, Patrimonio dell’Umanità.

Scarica il programma completo.

Tappe principali
  • Cattedrale di Siviglia
  • Visita l'Alcazar
  • Visita Madinat al Zahra, La "città dei fiori"
  • Visita l'Alhambra a Granada
  • Visita la meravigliosa Mezquita a Cordova
Programma

L’ordine delle visite in Andalusia potrebbe subire modifiche da parte del corrispondente locale, ferma restando la loro effettuazione.

1° Giorno: 25 Aprile, giovedì Roma - Siviglia

Partenza da Roma con volo di linea Vueling VY 6109 alle ore 07,05. Arrivo a Barcellona alle ore 08.55 e proseguimento per Siviglia con volo VY2252 alle ore 10.10. Arrivo alle ore 11.50. e trasferimento in pullman privato all’ Hotel Fernando III ° (cat 4 *) o similare. Sistemazione nelle camere riservate. Tempo libero per il pranzo. Il pomeriggio incontro con la guida locale parlante italiano ed inizio delle visite di Siviglia con il monumento più importante: l’immensa cattedrale. È una enorme struttura in stile prevalentemente gotico, anche se i lavori eseguiti dopo il crollo della cupola centrale, nel 1511, sono in stile rinascimentale. La Cattedrale ospita esempi di strutture del periodo arabo, come il cortile chiamato Las Abluciones e la porta Del Perdón e nel suo spettacolare interno a cinque navate, si trovano i resti di Cristoforo Colombo. Il magnifico minareto della Giralda è uno dei simboli di Siviglia. L’ascesa (facoltativa), giustifica ampiamente lo sforzo, perché offre un magnifico panorama della città. Cena e pernottamento in hotel.

2° Giorno: 26 Aprile, venerdìSiviglia

Giornata dedicata a Siviglia. Patria del flamenco, è una delle più eccitanti città della Spagna, con splendidi giardini e parchi, monumenti musulmani e una cospicua popolazione studentesca. L’Expo 92 l’ha portata alla ribalta della scena internazionale. Visiteremo l’Archivo General de Indias, dichiarato dall’ UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità. L’Alcázar, un gioiello architettonico dell’epoca araba (IX secolo), l’interno con il cortile de Las Doncellase e quello de Las Muñecas. La sala degli ambasciatori, decorata in stile mudejar, è tra le sale più belle. Davanti all’Alcázar si trova. La Torre de Oro, in pianta ottagonale, costruita nel XIII secolo vicino al fiume a difesa della città e oggi ospita il Museo Marittimo. Di notevole importanza culturale e storica è invece l’Archivo General de Indias, che custodisce milioni di documenti originali e unici sulle colonie spagnole in America e nel resto del mondo. Pranzo libero in fase di visita. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno: 27 Aprile, sabatoSiviglia – Osuna – Granada

Dopo la prima colazione, trasferimento a Granada (ca. 230 Km). Durante il percorso, breve visita libera di Osuna, situata su un colle della fertile pianura fra la Cordigliera Betica e il Guadalquivir. La sua economia è basata essenzialmente sull’agricoltura, con la coltivazione del cotone e dell’olivo nelle zone irrigate e del grano in quelle secche. La città vanta un bel complesso monumentale. È detta Villa Ducal perché fu una signoria dei duchi di Osuna. Fra i suoi figli più famosi vanno citati Juan de Ayala comandante della prima nave europea ad entrare nella baia di San Francisco e il duca di Osuna Pedro TellézGiron viceré di Napoli. Il nono duca di Osuna Pedro de Alcantara e la moglie furono fra i maggiori mecenati del celeberrimo pittore Francisco Goya. Pranzo libero. Arrivo a Granada nel pomeriggio e prime visite della città. Sistemazione in hotel Saray (cat 4*) o similare. Cena e pernottamento in hotel.

4° Giorno: 28 Aprile, domenicaGranada

Intera giornata dedicata alle visite della splendida Granada, situata alle falde della Sierra Nevada e prossima al Mediterraneo. Nel periodo della dominazione araba, Granada era la più splendida fra le città della Spagna. Oggi vanta ancora la più importante eredità architettonica musulmana in Europa ed e’ una delle principali attrazioni dell’intero continente: l’Alhambra, uno dei massimi capolavori dell’arte e dell’architettura islamica, di una bellezza mozzafiato. Molto è stato scritto sul palazzofortezza e i suoi giardini, ma nulla può preparare il turista alla sua magnificenza. La Alcazaba, la fortezza dell’Alhambra, risale all’XI-XII secolo e le sue torri offrono uno splendido panorama sulla città. Il Palacio Nazaries è celebre per l’intricato disegno delle pietre che la costituiscono. Infine c’è il Generalife, il palazzo estivo del sultano, situato nell’atmosfera rilassante dei giardini. L’altra grande attrattiva di Granada è la città stessa, cui fanno da sfondo le montagne della Sierra Nevada. È davvero piacevole camminare lungo le strette strade dell’Albayzín, l’antico quartiere musulmano, sull’altro lato del fiume rispetto all’Alhambra o nella zona intorno alla PlazaBib-Rambla. Meritano una visita anche i BañosÁrabes (Bagni arabi) e la Capilla Real (Cappella reale) nella quale sono sepolti Ferdinando e Isabella, i reali cattolici che espugnarono Granada nel 1492. Accanto alla cappella si trova la cattedrale, che risale agli inizi del XVI secolo. Un’altra popolare attrazione di Granada sono le caverne degli zingari di Sacromonte, scavate sul fianco di una collina a nord della città. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

5° Giorno: 29 Aprile, lunedìGranada - Jaen - Ubeda - Baeza – Cordova

Di buon mattino, dopo la colazione, partenza verso Cordova (ca. 260 Km). Lungo il percorso visita di Jaen, di Ubeza e di Baeza. A Jaen, in particolare, si visiteranno i bagni arabi e la cattedrale, a Ubeda la celebre Capilla del Salvador, a Baeza, infine, città dichiarata patrimonio dell’umanità, si passeggerà nel bel centro storico. Pranzo libero. Arrivo a Cordova in serata. Sistemazione all’hotel Alfaros (cat4*) o similare. Cena e pernottamento in albergo.

6° Giorno: 20 Aprile, martedìCordova

Al mattino visita di Madinat al Zahra, ‘la città dei fiori’, una residenza califfale omayyade tra il X e l’XI secolo che è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Il sito archeologico è situato ai piedi della Sierra Morena, a circa 5 km a ovest di Cordova. Zahra’ era anche il nome della presunta concubina preferita del califfo ʿAbd al-Rahmān III, che ne avrebbe patrocinato la costruzione. I lavori iniziarono nel 936 per farne il centro di rappresentanza del nuovo califfato, da lui stesso da poco proclamato, con un progetto urbanistico che per immagine, importanza e utilizzo di risorse può essere paragonato, facendo le dovute proporzioni, alla realizzazione di San Pietroburgo, Caserta o Versailles, tanto da essere da qualcuno definita proprio “la Versailles dimenticata del Medio Evo”. Fonti musulmane affermano che per la costruzione di questa città, unica nel suo genere, vennero usati 10.000 operai, che posero in opera 6.000 pietre al giorno. Sotto il profilo architettonico, Madīnat al-Zahrāʾ ha grandemente contribuito a definire lo stile moresco, cioè il gusto architettonico indipendente dell’Andalusia. Rientro a Cordova e visita della città. Pranzo libero. La Mezquita è sicuramente la maggiore attrazione. I mori ampliarono più volte la moschea per potere accogliere il crescente numero di fedeli. Dopo la riconquista divenne cattedrale non senza pesanti trasformazioni. Attorno alla Mezquita si sviluppa il centro storico, con le sue contorte e strette viuzze in cui si annidano la Juderia, Plaza del Potro e Plaza della Corredera. Sulle sponde del Guadalquivir un ponte romano. Cena e pernottamento in hotel.

7° Giorno: 1 Maggio, mercoledìCordova – Carmona - Siviglia - Roma

Partenza alla volta di Siviglia (ca. 160 Km). Lungo il tragitto sosta a Carmona, per visitarne la necropoli romana. Carmona fu colonia dei Cartaginesi e poi nel 206 a.C. fu occupata dai Romani che costruirono un importante centro della provincia Betica (una delle tre province in cui i Romani suddivisero l’intera Spagna) che aveva municipium e possedeva con una propria moneta. In seguito rafforzò le sue mura di cinta, citata come poderosa da Cesare nel de bello civili. I Romani hanno lasciato molte testimonianze della loro presenza soprattutto con la enorme necropoli ed è riconoscibile nella struttura urbana la caratteristica disposizione romana col cardo che si identifica con la strada che unisce la Porta di Siviglia alla Porta di Cordova. Pranzo libero. Arrivo a Siviglia e resto del pomeriggio libero. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Roma con volo di linea della Vueling VY6517 alle ore 21.10. Arrivo a Fiumicino alle ore 23.45.

L'Esperto
Patrizia Copponi

Viaggio accompagnato da Patrizia Copponi, la quale dirige la propria scuola di fotografia.

Mappa
Foto
Dettagli del Tour

Luogo di partenza e ritorno

Roma (possibilità di partenza o avvicinamenti da altre città, su richiesta)

Documenti e Visti

E’ necessario o il Passaporto, in corso di validità, o la carta d’identità valida per l’espatrio.
Non è richiesto il visto.

Hotel Previsti

Siviglia: Hotel Fernando III ° (cat 4 *) o similare

Granada: Hotel Saray (cat 4*) o similare

Cordova: Hotel Alfaros (cat4*) o similare

Il prezzo
  • Quota individuale di partecipazione con 15 participanti€ 1.380,00
  • Supplemento Singola€ 230,00
  • Ingressi€ 90,00
  • Mance circa € 35,00
  • Assicurazione Annullamento (facoltativa)€ 35,00

La quota comprende

Passaggi aerei in classe economica su voli di linea Vueling, tasse d’imbarco, , sistemazione in alberghi di cat. 4* con servizi privati, mezza pensione in albergo, guide locali parlante italiano per le visite nelle varie città, trasferimenti da e per aeroporti, visite ed escursioni come indicate nel programma in pullman privato con aria condizionata, assicurazione medico bagaglio Filo diretto, borsa/ tracollino omaggio.

La quota non comprende

Bevande, pranzi, facchinaggio del bagaglio, mance autista e ingressi ai musei, monumenti e siti archeologici, , extra di carattere personale, assicurazione annullamento e quanto non specificato nella quota comprende.

Alla prenotazione dovrà essere versata la somma di € 100,00. L’ acconto pari al 30% della quota di partecipazione dovrà essere versato entro il 25 febbraio 2019. Il saldo dovrà essere versato entro il 25 marzo 2019.

Se un partecipante al viaggio dovesse recedere dal contratto per casi non imputabili al Tour Operator Pleasure Time. Srl incorrerà nelle seguenti penali: La quota di iscrizione: non rimborsabile. Biglietteria aerea già emessa: non rimborsabile. Il 10% della quota di partecipazione sino a 61 giorni prima della data di partenza. Il 25% da 60 a 45 giorni prima della data di partenza. Il 50% da 45 a 20 giorni prima della data di partenza. Il 75% da 19 a 6 giorni sino all’inizio del viaggio. Il 100% da 5 giorni sino all’inizio del viaggio.

1 viaggiatori sono interessati a questo tour.