+39 06 42011898 info@liberiviaggiatori.it

Accedi

Registrati

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, la conferma e potrai anche valutare il tour dopo aver terminato il tour.
Nome utente*
Password*
Conferma la password*
Nome*
Cognome*
Email*
Phone*
Country*
Accetto i Termini e condizioni e acconsento al trattamento dei miei dati personali in base a quanto riportato nella Privacy e Cookie Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Accedi
+39 06 42011898 info@liberiviaggiatori.it

Accedi

Registrati

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, la conferma e potrai anche valutare il tour dopo aver terminato il tour.
Nome utente*
Password*
Conferma la password*
Nome*
Cognome*
Email*
Phone*
Country*
Accetto i Termini e condizioni e acconsento al trattamento dei miei dati personali in base a quanto riportato nella Privacy e Cookie Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Accedi

Mongolia -Alla scoperta dei suoi misteri, in occasione della festa del Naadam

0
Il prezzo
Da€2,850
Il prezzo
Da€2,850
Nome e cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
Accetto i Termini e condizioni e acconsento al trattamento dei miei dati personali in base a quanto riportato nella Privacy e Cookie Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Salva nella tua lista dei desideri

Per aggiungere un articolo alla lista dei desideri è necessario avere un account

79


Perché affidarsi a noi?

  • Siamo nel settore da più di quaranta anni
  • Collaboriamo con i migliori corrispondenti  di tutto il mondo
  • Ti offriamo le migliori tariffe di gruppo
  • Ti garantiamo la presenza di esperti e guide professioniste durante il tuo viaggio


Hai una domanda?

Non esitate a chiamarci. Siamo un team di esperti e siamo felici di parlare con te.

+39 06 42011898

info@liberiviaggiatori.it

16 giorni
Periodo: 4-19 Luglio 2020
Il Viaggio

Viaggio suggestivo nella terra di Gengis, il grande condottiero che, nel XIII secolo, partendo da qui, creò il più vasto impero della storia: dal Mar Giallo alle porte dell’Europa. Una natura ancora incontaminata, una grande varietà di fauna selvatica, allevamenti di cavalli, yak, cammelli ed altri animali tipici sono il tratto distintivo di questo immenso paese che sa ancora regalare ai suoi visitatori emozioni pure e sensazioni profonde. Questo viaggio ci porterà a conoscere la terra leggendaria degli sciamani, dei bambini monaci che recitano gli antichi mantra in monasteri sperduti, dei nomadi con i loro antichi riti e dei ritmi severi della natura. Il tutto in uno stupefacente scenario di steppe, deserti, montagne, laghi, cascate e foreste, sotto un cielo così alto e luminoso da sembrare appartenere ad un altro pianeta. Il viaggio è effettuato nel mese climaticamente più gradevole e proprio nel periodo in cui si svolge il Festival di Naadam, una straordinaria occasione per apprezzare la tradizione mongola.

Scarica il programma completo.

Tappe principali
  • Scopri la città di Ulaan Baatar
  • Visita la leggendaria città di Karakorum
  • Assisti alla festa del Naadam
  • Ammira il deserto di sabbia del Khongoiin Els, “le dune che cantano”
  • Osserva le Flaming Cliffs, “vette fiammeggianti", a Bayan Zag
Programma

L’ordine delle visite in Mongolia potrebbe subire modifiche da parte del corrispondente locale, ferma restando la loro effettuazione.

1° Giorno: 4 luglio, sabato ROMA/ ISTANBUL/ ULAAN BAATAR

Partenza dall’aeroporto di Roma/Fiumicino con volo di linea Turkish Airlines per Istanbul TK 1862 alle ore 11.25 con arrivo alle ore 14.55. Proseguimento con volo di linea della Turkish Airlines TK362 alle ore 18.20 per Ulaanbaatar.
(Possibilità d’imbarco da altri aeroporti italiani: MILANO, VENEZIA, BOLOGNA, NAPOLI).

2° Giorno: 5 luglio, domenicaULAAN BAATAR

Arrivo ad Ulaanbaatar alle ore 07,45. Incontro con la guida locale e trasferimento in hotel e sistemazione. Un po’ di riposo. Prima colazione. Inizio della visita della capitale: la piazza Sukhbaatar dove si aprono gli edifici sede del potere politico e culturale della città; il Monastero di Gandan edificato nel 1838 e il più grande della Mongolia in grado di ospitare oltre 10.000 religiosi dediti alla preghiera, allo studio e all’insegnamento; il Museo di Storia Nazionale; il Zaisan Memorial sulla collina sacra di Bogdkhan, eretto in occasione del 50° anniversario della Rivoluzione Comunista. Pranzo in ristorante in corso di visita. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno: 6 luglio, lunedìULAAN BAATAR/ AMARBAYASGALANT

Partenza in direzione nord verso il confine russo, attraverso la suggestiva regione del Selenge, dominata da un paesaggio di bellezza pura, dove scorrono fiumi leggendari come l’Orkhon e lo Selenge. La regione ospita numerose miniere, enormi distese di grano e una grande produzione di miele. Soste durante il percorso. Arrivo presso il complesso monastico di Amarbayasgalant. Visita del complesso monastico di Amarbayasgalant considerato, dopo Erdene Zuu di Kharkhorin, il più importante e bello della Mongolia e ora nuovamente abitato da numerosi Lama. Costruito nel 1737, con i suoi tetti smaltati a colori vivaci e le sue statue (recentemente restaurate dall’UNESCO), rappresenta uno degli esempi più interessanti dell’arte religiosa della Mongolia. Qui è sepolto l’illustre Zanabazar e qui è rinata la tradizione delle danze tsam. Sistemazione in campo attrezzato, cena e pernottamento.

4° Giorno: 7 luglio, martedìAMARBAYASGALANT/ LAGO UGII

Partenza per il lago di Ugii situato nell’aimag di Arhangai ad un’altitudine di 1.378 metri, è ampio 25 Kmq e insieme ai fiumi Orkhon, Tamir, Chuluut e Khanui è considerato uno dei paradisi degli amanti del birdwatching e delle battute di “pesca grossa”, il cui trofeo principale è il taimen, il più grande dei salmonidi che può raggiungere i due metri di lunghezza. Sistemazione in campo attrezzato nei pressi del lago, cena e pernottamento.

5° Giorno: 8 luglio, mercoledìLAGO UGII/ KARAKORUM

Partenza verso sud lungo la Valle dell’Orkhon. Lungo il percorso sosta per la visita delle rovine della cittadella di Khar Balgas, fondata nel 751 d.C. come capitale del khanato degli uiguri, che dominò la Mongolia dal 745 all’854. Dell’antica struttura rimangono le mura esterne, uno stupa buddhista e il kagan o castello del sovrano, nell’angolo sud-occidentale. La città possedeva un sofisticato sistema idraulico, che la riforniva d’acqua convogliandola dal vicino fiume. Partenza verso la leggendaria Karakorum. Il percorso attraversa un paesaggio straordinario di foreste, di estesi pascoli con mandrie di cavalli, buoi e yak e con piccoli accampamenti di gher. Arrivo a Karakorum l’antica capitale dell’impero mongolo. Karakorum, potente e splendida ai tempi di Gengis Khan, fu costruita nel XIII secolo proprio sulle sponde del fiume Orkhon. Arrivo e tempo per assistere ai festeggiamenti del Naadam. Sistemazione in campo attrezzato, cena e pernottamento.

6° Giorno: 9 luglio, giovedìKARAKORUM

Ancora tempo dedicato ad assistere alle manifestazioni del Nadaam. Durante la giornata visita del complesso monastico di Erdene Zuu fondato nel 1568, è il più antico monastero buddista del Paese, con funzione anche di fortezza. Dopo le distruzioni dovute alle tragiche purghe sovietiche, oggi si possono ammirare i pochi templi superstiti circondati da una possente cinta muraria e la preziosa collezione di opere d’arte, con alcuni tra i massimi capolavori dell’arte lamaista. Escursione al sito della mitica città di Karakorum che, costruita nel 1220, fu l’antica capitale dell’impero mongolo di Genghis Khaan costituendone il centro politico, culturale ed economico per poi essere distrutta nel 1388 dall’esercito cinese della dinastia Ming. Cena e pernottamento al campo attrezzato.

7° Giorno: 10 luglio, venerdìKARAKORUM/ ORKHON WATERFALLS

Partenza da Kharkhorin (Karakorum) per la cascata di Orkhon che si raggiunge dopo 4-5 ore di viaggio. La cascata di Orkhon, chiamata anche Ulaan Tsutgalan, è una delle migliori attrazioni della Mongolia centrale. Circa 25 m a valle della cascata si può scendere fino al fondo della gola; 22m di profondità e punteggiato da alberi di pino. Intorno a 20.000 anni fa, la cascata si è formata a causa del terremoto e ha subito trasformazioni in seguito ad eruzioni vulcaniche. Tuttavia, l’acqua non scorre tutto l’anno e inizia a fluire solo dopo la prima buona pioggia estiva. Percorsi carovamioeri, dal deserto del Gobi alla Mongolia centrale, passano vicino alla cascata. La strada per la cascata non è facilmente accessibile, a causa della superficie rocciosa dell’area lungo il fiume Orkhon. Il fiume Orkhon stesso è il fiume più lungo della Mongolia con uno sviluppo di 1124 chilometri. Si origina dalla catena montuosa di Khangai e si fonde con il fiume Selenge, raggiungendo infine il lago Baikal. L’Orkhon ha molte specie di pesci come il luccio, lo storione siberiano, il taimen, la asp comune asiatica, il temolo siberiano ecc. Per il suo valore storico legato al grande impero mongolo, la valle del fiume Orkhon è inserita tra i siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO ed è stata protetta dal 2006 come parco nazionale. Campo attrezzato, cena e pernottamento.

8° Giorno: 11 luglio, sabatoORKHON WATERFALLS/ ONGIIN KHIID

Trasferimento attraverso gli aimag centrali in direzione dei territori del Gobi Centrale. Lungo il percorso sosta presso il monastero di Shake Khiid che, secondo la leggenda, venne fondato da Zanabazar all’età di 13 anni come complesso itinerante che diventò fisso nel 1787. Proseguimento verso il monastero di Ongyin, dove si visiteranno le rovine di edifici recentemente restaurati di un complesso monastico considerato fra i più interessanti delle province meridionali, con una scuola di giovani monaci e un piccolo museo. Sistemazione nel Campo attrezzato Ongiin Nuuts ger camp, cena e pernottamento.

9° Giorno: 12 luglio, domenicaONGIIN KHIID/ PARCO NAZIONALE DI GURVAN SAIKHAN/ YOLIM AM - GOBI NOMAD LODGE

Al Mattino partenza Verso sud si raggiungono le atmosfere e le suggestioni del leggendario Deserto del Gobi che occupa circa un terzo dell’intera superficie della Mongolia. Escursione alla Yolim Am, la valle delle aquile, una valle lunga 22 Km che si apre tra le montagne vulcaniche del Gurvan Saikhan e si restringe riducendosi ad uno stretto canyon (tanto che in alcuni punti il passaggio è appena sufficiente per due persone), percorso da un torrente ghiacciato per buona parte dell’anno. L’escursione è una suggestiva passeggiata in una valle verdeggiante, circondati da rocce vulcaniche che raggiungono i 200 metri di altezza e che ospitano diverse varietà di animali selvatici e naturalmente le aquile. Sistemazione nel Gobi Nomad Logde, campo attrezzato a 33 km da Yolim Am. Cena e pernottamento.

10° Giorno: 13 luglio, lunedìYOLIM AM - GOBI NOMAD LODGE/ KHONGORYN ELS

Al mattino partenza attraverso una strada che si snoda attraverso la Dugary Am, una gola spettacolare così stretta, non sempre percorribile, che una jeep riesce a malapena a passare. Sosta in alcuni punti panoramici meravigliosi e ad un piccolo stupa edificato sui resti di un antico tempio. Proseguimento per il deserto di sabbia verso il Khongoiin Els “le dune che cantano” per il magico suono prodotto dal vento che le accarezza. Sono tra le dune di sabbia più grandi e spettacolari della Mongolia. Escursione a piedi e possibilità di salire sulle dune. Sistemazione in campo attrezzato Singing Sand Lodge, cena e pernottamento.

11° Giorno: 14 luglio, martedìKHONGORYN ELS/ KHAVTSGAIT PETROGLYPHS/ GOBY NOMAD LODGE

Al mattino partenza per la visita del sito di Khavtsgait Petroglyphs. Si potranno ammirare meravigliosi incisioni rupestri sulle rocce che rappresentano scene domestiche, animali e scene di caccia. Si visiterà poi nelle vicinanze una famiglia di pastori e potremmo vedere il loro stile di vita quotidiana. Sistemazione nel Gobi Nomad Logde, cena e pernottamento.

12° Giorno: 15 luglio, mercoledìGOBY NOMAD LODGE/ YOLIM AM/ BAYAN ZAG

Partenza per Bayan Zag anche conosciuto come Flaming Cliffs “vette fiammeggianti”, rocce dalle forme incredibili che al tramonto assumono colori fiabeschi, con le sue rocce di sabbia rossa questa part del deserto sembra un paesaggio lunare. Questa zona del Gobi costituisce un vero e proprio forziere ricolmo di enormi scheletri di dinosauri e uova fossili, di una fauna unica e ancora in corso di studio. È stata resa famosa quando il paleontologo e viaggiatore Roy Chapman ha scoperto il primo nido con uova di dinosauri. Rientro al campo tendato Gobi Nomad Logde cena e pernottamento.

13° Giorno: 16 luglio, giovedìPARCO NAZIONALE DI GURVAN SAIKHAN/ YOLIM AM/ TSAGAAN SURVAGA

Proseguimento per Tsagaan Survaga. La valle è costituita da una profonda fenditura del terreno da est verso ovest, con la steppa sul fondo della valle. Qui si trovano numerosi fossili di origine marina, che testimoniano come un tempo questa zona fosse sommersa dal mare. Da lontano, i dirupi calcarei e i canyon di Tsagaan Suvraga somigliano alle rovine di un’antica città, dai colori cangianti. L’area è ricca di dipinti rupestri, petroglifi e antiche iscrizioni. Sistemazione in campo attrezzato, cena e pernottamento.

14° Giorno: 17 luglio, venerdìTSAGAAN SURVAGA/ BAGA GAZRIIN CHULUU

Al mattino visita ai resti del monastero del X sec Sum Hih Burd che si trova su una piccola isola del lago Burd e un palazzo del XII secolo. Partenza per Erdenedalay dove si visita del monastero di Gimpil Darjaaian (Sangii Dalai) il quale, diversamente da molti altri monasteri mongoli, non è stato distrutto durante il dominio sovietico, conservando ancora l’originaria struttura in legno dipinto. Proseguimento verso nord, attraverso i tipici paesaggi della steppa mongola, per raggiungere la località di Baga Gazriin Chuluu ad una quota di 1.768 s.l.m. nella provincia di Dundgobi. Visita alle formazioni rocciose di Baga Gazriin Chuluu dove si trova la celebre roccia sacra, una formazione rocciosa granitica che sorge dalla pianura remota e deserta. È oggetto di culto e meta di pellegrinaggio da parte della popolazione locale. All’interno della montagna si trova una grotta con un lago sotterraneo. Nei dintorni ci sono molte sorgenti e la particolarità della zona sono le formazioni rocciose dalle forme inusuali. Sistemazione in campo attrezzato, cena e pernottamento.

15° Giorno: 18 luglio, sabatoBAGA GAZRIIN CHULUU/ ULAAN BAATAR

Al mattino partenza per Ulaanbaatar. Arrivo e pranzo in ristorante. Il pomeriggio e termine delle visite con il Museo di Storia Naturale con lo scheletro di un Tarbosaurus alto 15 metri; il Museo di Belle Arti con pitture e sculture di artisti mongoli e oggetti religiosi; il Palazzo del Bogd Khan, il “Santo Sovrano”, ultimo Khan mongolo, composto da un Palazzo d’inverno e un Palazzo d’estate e da edifici religiosi eretti tra il 1903 e il 1912. Gli edifici espongono ancora parte degli arredi originali e oggetti della vita ufficiale e privata del sovrano mongolo. Sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento.

16° Giorno: 19 luglio, domenicaULAAN BAATAR/ ISTANBUL/ ROMA

Trasferimento in prima mattinata in aeroporto e partenza con volo di linea della Turkish Airlines TK363 per Istanbul alle ore 09.15. Arrivo alle ore 12.55 e proseguimento con volo di linea della Turkish AirlinesTK1863 per Roma alle ore 17.15. Arrivo all’aeroporto di Roma/Fiumicino alle ore 18.55.

L'Esperto
Peris Persi professore geologo
Peris Persi

Professore Ordinario di Geografia presso l’Università di Urbino e viaggiatore in terre lontane. È stato per molti anni presidente dell’Associazione italiana insegnanti di geografia AIIG.

Conosci l’esperto →

Mappa
Foto
Dettagli del Tour

Durante il viaggio in Mongolia si viaggerà in Jeep 4×4 e i pernottamenti, in campi attrezzati, saranno sotto le suggestive gher (tende usate dai nomadi), sono spaziose (in genere circa 30 mq), comode e calde. 

Per l’ingresso in Mongolia serve il visto, e sarà necessario fornire al momento dell’iscrizione:

– Una fototessera RECENTE a colori 3,5 x 4.5 cm tassativi, su sfondo chiaro, con l’immagine del volto frontale e ben distinguibile.

Per l’ottenimento del visto bisogna consegnare la documentazione 30 giorni prima della partenza.

Luogo di partenza e ritorno

Roma (possibilità di partenza o avvicinamenti da altre città, su richiesta)

Documenti e Visti

È necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi dalla scadenza, con almeno una pagina libera per il visto. 

È necessario il visto per entrare in Mongolia.

Hotel Previsti

Ulaan Baatar: Hotel 

Amarbayasgalant: campo attrezzato

Lago Ugii: campo attrezzato

Karakorum: campo attrezzato

Orkhon Water Falls: campo attrezzato

Ongiin Khiid: Campo attrezzato Ongiin Nuuts ger camp

Yolim Am: Gobi Nomad Logde

Khongoryn Els: Singing Sand Lodge

Tsagaan Survaga: campo attrezzato

Baga Gazriin Chuluu: campo attrezzato

 

Il prezzo
  • Quota individuale di partecipazione con 16 partecipanti€ 2.850,00
  • Supplemento Singola€ 350,00
  • Tasse d'imbarco circa€ 343,00
  • Visto€ 60,00
  • Mance circa $ 70,00
  • Assicurazione AnnullamentoSu richiesta

La quota comprende

Passaggi aerei con voli di linea Turkish Airlines in classe economica: Roma/Istanbul/Ulaanbaatar a/r; assistenze aeroportuali; franchigia di kg 23 di bagaglio per persona; sistemazione con trattamento di pensione completa con cene in hotel o presso i campi e pranzi in ristorante o pic nic: hotel cat. 4* a Ulaanbaatar; in campi attrezzati (tende nomadi gher) con bagni esterni per il resto del viaggio; trasferimenti: pullmino privato per le visite a Ulaanbaatar; jeep 4×4 con equipaggio da 3 persone per il resto del tour; biglietti di ingresso per tutte le visite previste dal programma; assistenza per tutto il viaggio di una guida qualificata parlante italiano; accompagnatore dall’Italia; assicurazione medico/bagaglio Filo Diretto; distribuzione di materiale didattico; documentazione e set da viaggio.

La quota non comprende

Le tasse aeroportuali, il visto, le bevande ai pasti; le telefonate, gli extra e le spese di carattere personale; le mance per guide e/o facchinaggi; tutto quanto non specificatamente menzionato nel programma e alla voce “LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE”.

Alla prenotazione dovrà essere versata la somma di € 400,00 entro il 15 febbraio 2020. L’ acconto pari al 30% della quota di partecipazione dovrà essere versato entro il 15 aprile 2020. Il saldo dovrà essere versato entro il 30 maggio 2020.

Se un partecipante al viaggio dovesse recedere dal contratto per casi non imputabili al Tour Operator Pleasure Time. Srl incorrerà nelle seguenti penali:  La quota di iscrizione: non rimborsabile pari a € 100. Biglietteria aerea già emessa: non rimborsabile. Il 10% della quota di partecipazione sino a 61 giorni prima della data di partenza. Il 50% da 60 a 44 giorni prima della data di partenza. Il 75% da 43 a 31 giorni sino all’inizio del viaggio. Il 100% da 30 giorni sino all’inizio del viaggio.

1 viaggiatori sono interessati a questo tour.