+39 06 42011898 info@liberiviaggiatori.it
+39 06 42011898 info@liberiviaggiatori.it

Val di Fassa – Alla scoperta della civiltà Ladina

0
Il prezzo
Da€740
Il prezzo
Da€740
Nome e cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
Accetto i Termini e condizioni e acconsento al trattamento dei miei dati personali in base a quanto riportato nella Privacy e Cookie Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Mi piace questo tour

Per aggiungere un articolo alla lista dei desideri è necessario avere un account

113


Perché affidarsi a noi?

  • Siamo nel settore da più di quaranta anni
  • Collaboriamo con i migliori corrispondenti  di tutto il mondo
  • Ti offriamo le migliori tariffe di gruppo
  • Ti garantiamo la presenza di esperti e guide professioniste durante il tuo viaggio


Hai una domanda?

Non esitate a chiamarci. Siamo un team di esperti e siamo felici di parlare con te.

+39 06 42011898

info@liberiviaggiatori.it

6 giorni
Periodo: 22 - 27 Giugno 2021
Il Viaggio

La val di Fassa è una valle delle dolomiti che ed è situata nel Trentino nord-orientale. Circondata da alcuni dei più noti gruppi montuosi delle Dolomiti: la Marmolada, il Gruppo del Sella, il Sassolungo, il Gruppo del Catinaccio, la valle è un’importante meta turistica sia invernale sia estiva. Inoltre, per la sua identità linguistica, è parte integrante della Ladinia

Scarica il programma completo.

Tappe principali
  • Visita il museo delle scienze a Trento
  • Visita il museo Ladino di Fassa
  • Scopri la mostra "La Gran Vera", la grande Guerra: Galizia, Dolomiti
  • Visita il Museo Archeologico dell'Alto Adige e la "casa" di Otzi la mummia del Similaun a Bolzano
  • Scopri la zona archeologica di Doss dei Pinguì a Mazzin di Fassa
Programma

L’ordine delle visite in Val di Fassa potrebbe subire modifiche da parte del corrispondente locale, ferma restando la loro effettuazione.

1° Giorno: 22 giugno martedì ROMA/TRENTO/VIGO DI FASSA

Partenza da Roma Termini con il treno Frecciarossa o argento, e da altre città. Arrivo a Trento possibilmente entro le 13,30. Incontro con l’autista del pullman della compagnia De Silvestro alla stazione (dove si lasciano i bagagli) per proseguire poi a piedi, verso la splendida Piazza rinascimentale con il Duomo, la Torre Civica e il Palazzo Pretorio. Tempo libero per il pranzo. Proseguimento per la visita guidata del MUSE Museo delle Scienze.
Al termine, partenza per Vigo di Fassa (km 97 circa 1h 30’). Sistemazione nell’Hotel Dolomiti, situato a pochi passi dalla ciclabile e dal passaggio pedonale lungo il fiume Avisio che percorre in piano la valle per oltre 15 km. Arrivo all’Hotel Dolomiti (cat 3*). Cena in hotel.
Conferenza introduttiva della giornalista Rai e scrittrice Margherita Detomas e del Prof Giuseppe Fort e con la presenza della scrittrice antropologa Bruna Dal Lago Veneri specializzata in tradizioni popolari e in mitologie comparate del Trentino e dell’Alto Adige. Pernottamento.

2° Giorno: 23 giugno mercoledì VIGO DI FASSA

Prima colazione. Al mattino Visita guidata del Museo Ladino di Fassa. La sede del Museo Ladino di Fassa, inaugurata nel 2001, ospita le collezioni etnografiche dell’Istitut Cultural Ladin, frutto di vent’anni di ricerche, ordinate secondo precisi criteri logici e dedicate ai diversi aspetti della civiltà ladina.
Oltre alla sede centrale, il Museo comprende alcune Sezioni locali, che verranno aperte in esclusiva, e sono realizzate nei vari paesi della valle attraverso il recupero di strutture di interesse etnografico e culturale:
la Segheria alla Veneziana di Penia e il Mulino a Pera.
Vi sono inoltre altre tre nuove sezioni di recente realizzazione nate con l’intento di approfondire singole tematiche e valorizzare didatticamente collezioni etnografiche di particolare interesse: La caseificazione e La silvicoltura a San Giovanni di Fassa – Sèn Jan. Tempo libero per il pranzo.
Il pomeriggio proseguimento per Mazzin di Fassa. Il centro è conosciuto anche per il ritrovamento di importanti tracce di insediamenti di origine retica, l’antico popolo vissuto in Val di Fassa nel V secolo a.C. Visita della piccola aerea archeologica di Doss dei Pìgui. Mazzin conserva, inoltre, intatto l’unico esempio di maniero rustico-signorile dell’intera valle. Cesa Costazza, dotata di una torre cuspidata e di affreschi e decorazioni di notevole valore artistico.
La Val di Fassa un tempo era è famosa anche come la valle dei pitores, cioè gli artigiani decoratori che emigravano stagionalmente in cerca di case da pitturare. Va anche visitato con esperti il Casino di Bersaglio a Campitello. Tempo libero per il pranzo in corso di visita. Rientro a Vigo di Fassa. Cena e pernottamento.

3° Giorno: 24 giugno giovedì VIGO DI FASSA

Prima colazione. Nel giorno della celebrazione del Santo patrono San Giovanni Battista possiamo alla sagra di San Giovanni (programma da confermare) con la possibilità di assistere alla processione dal centro di Vigo alla Chiesa madre della valle di San Giovanni (800 metri), vicinissima all’Hotel Dolomiti (chiesa bellissima in stile tardo gotico, dagli affreschi preziosi e con il campanile più alto del Trentino e con riferimenti Templari) con la banda e gli stendardi dei gruppi locali in costume. Tempo libero per pranzo. Pomeriggio a disposizione per passeggiate e visite individuali. Conferenza del prof Giuseppe Fort sulla Grande Guerra. Cena e pernottamento.

4° Giorno: 25 giugno venerdì VIGO DI FASSA

Prima colazione. In occasione del primo centenario dallo scoppio della Prima Guerra mondiale presso il teatro Navalge di Moena è stata allestita un’importante mostra-evento dal titolo 1914-1918 “La Gran Vera”. La Grande Guerra: Galizia, Dolomiti, frutto di una vasta rete di collaborazioni tra enti, istituzioni, associazioni culturali e volontari. Proseguimento con la visita alle bellezze naturali e dei paesini della Val di Fassa: Canazei, Campitello, Soraga. Sosta per il pranzo libero. Nel pomeriggio ritorno a Vigo di Fassa e tempo libero per le terme e per lo shopping o per passeggiate nella natura. C’è anche la possibilità di visitare la Marmolada (la regina delle Dolomiti) il ghiacciaio perenne che dista circa 30/40 minuti dall’Hotel. Allo stesso modo si può raggiungere con la Funivia il Sass Pordoi a 3000 metri con la strepitosa terrazza panoramica di tutte le Dolomiti. Cena e pernottamento.

5° Giorno: 26 giugno sabato VIGO DI FASSA/Bolzano

Prima colazione. Partenza, sul presto, per Bolzano (km 40 circa 1h). Arrivo ed incontro con la guida locale (2 h) per la visita del centro storico della città a piedi con il Duomo di Bolzano caratterizzato dall’architettura gotico-romanica. Al termine proseguimento a piedi per piazza Vittoria e zone limitrofe dove il sabato si svolge il tipico mercato, tempo libero per un po’ di shopping e per pranzo.
Il pomeriggio visita del Museo Archeologico dell’Alto Adige. Il Museo ha la sede a Bolzano è la “casa” di Ötzi, “l’uomo venuto dal ghiaccio”, in Italia più noto come “mummia del Similaun”.
Al termine breve passeggiata per ammirare il duecentesco imponente Castel Mareccio. Ritorno a Vigo di Fassa. Cena. Conferenza conclusiva del prof Fort e della Giornalista Rai e scrittrice Margherita Detomas e la presentazione del suo libro “Città invisibili” sul Brasile e le sue preziosità archeologiche. Pernottamento.

6° Giorno: 27 giugno domenica VIGO DI FASSA/Trento/ROMA

Prima colazione. Mattinata per le ultime spese. Alle 11,00 partenza in pullman per la stazione di Trento (km 90 circa 1h 30’). Partenza in treno Frecciarossa o Argento per Roma 0 per le altre città.

L'Esperto
Giuseppe Fort Archeologo
Giuseppe Fort

Viaggio diretto ed accompagnato dal Prof. Giuseppe Fort, laureato in Lettere Antiche e Archeologia all’Università La Sapienza di Roma, è docente di Archeologia presso l’UPTER ed è Presidente dell’associazione Campo Base.

Conosci l’esperto →

Mappa
Foto
Dettagli del Tour

Luogo di partenza e ritorno

Roma (possibilità di partenza o avvicinamenti da altre città, su richiesta)

Documenti e Visti

Carta di identità

Hotel Previsti

Vigo di Fassa: Hotel Dolomiti (cat 3*) o similare

Il prezzo
  • Quota individuale di partecipazione con 20 participanti€ 595,00
  • Quota individuale di partecipazione con 15 participanti€ 625,00
  • Supplemento Singola€ 60,00
  • Ingressi (da confermare)€ 33,00
  • Assicurazione medico bagaglio ed annullamento obbligatoria€ 25,00

La quota comprende

Minibus da 17/22 e bus 36 posti della ditta Desilvestro per i trasferimenti, visite ed escursioni come indicate nel programma, pedaggi autostradali; sistemazione in Hotel Dolomiti; trattamento di mezza pensione; Archeologo Giuseppe Fort. Conferenze. Accompagnato da Adriano Panato

La quota non comprende

Biglietti Trenitalia, Pranzi; ingressi come menzionato nel programma; extra in genere e le spese di carattere personale; assicurazione medico bagaglio ed annullamento franchigia annullamento del 15% non rimborsabile; tutto quanto non specificatamente menzionato.

Alla prenotazione dovrà essere versata la somma di € 100,00. L’ acconto pari al 30% della quota di partecipazione dovrà essere versato entro il 15 Maggio 2021. Il saldo dovrà essere versato entro il 10 Giugno 2021.

Se un partecipante al viaggio dovesse recedere dal contratto per casi non imputabili al Tour Operator incorrerà nelle seguenti penali:  La quota di iscrizione: non rimborsabile. Biglietteria aerea già emessa: non rimborsabile. Il 10% della quota di partecipazione sino a 61 giorni prima della data di partenza. Il 50% da 60 a 44 giorni prima della data di partenza. Il 75% da 43 a 30 giorni sino all’inizio del viaggio. Il 100% da 29 giorni sino all’inizio del viaggio.

1 viaggiatori sono interessati a questo tour.